Comunicato Stampa salvataggio 24-04-2016

Comunicato Stampa salvataggio 24-04-2016

122 persone tratte in salvo al largo delle coste libiche

25 aprile 2016 – Nuova operazione di salvataggio della nave Aquarius salpata il 26 febbraio dal porto di Lampedusa per iniziare la sua attività di ricerca e soccorso (SAR) e prime cure nel Canale di Sicilia.

La nave, una guardapesca di 77 metri che può ospitare fino a 500 persone, è sostenuta dall’associazione “SOS Mediterranee Italia” che vede tra i fondatori e promotori anche COSPE. Dal bollettino di bordo apprendiamo che ieri 24 aprile tra le ore 17.30 e le 19.00 è avvenuta una nuova operazione di salvataggio: 122 le persone tratte in salvo, tra cui 60 donne e 60 uomini. Le donne sono quasi tutte (58) di nazionalità nigeriana oltre ad una donna somala e una sudanese.

Le età delle persone salvate vanno dai 13 ai 34 anni ma la maggioranza sono tra i 18 e 20 anni. La nave Aquarius si sta dirigendo verso il porto di Augusta per le operazioni di sbarco. L’arrivo è previsto per oggi 25 aprile ore 12.00 e le ore 14.00. Da quando le associazioni italiana, francese e tedesca sono riuscite a far partire la missione “SOS Mediterranee” a fine febbraio sono ben 917 le persone salvate e soccorse a bordo della nave Acquarius.

I cittadini e le associazioni fondatrici come COSPE sono oggi più che mai impegnate a dare pieno sostegno all’operazione SOS Mediterranee e al lavoro incessante dello staff a bordo. L’associazione è aperta e chiede alle persone di contribuire per continuare la sua azione.

Obiettivo: salvare vite umane.